RICERCHE
Come l’attività di formazione, anche la ricerca favorisce la partecipazione e l’apprendimento. Il nostro approccio è centrato sul coinvolgimento attivo di decisori e operatori e sull’analisi congiunta per facilitare un’azione collettiva di apprendimento. Avviamo processi di studio, documentazione e analisi valutativa di esperienze significative per permettere a persone, organizzazioni e istituzioni di riflettere sulle proprie pratiche e svilupparle.
Le nostre aree di ricerca sono:
  • Ricerca valutativa sulle esperienze di cooperazione decentrata “Trentino con”
  • La solidarietà internazionale trentina: organizzazioni e pratiche innovative
  • Cooperativismo nelle iniziative di solidarietà internazionale
Ricerca valutativa sulle esperienze di cooperazione decentrata “Trentino con”
La cooperazione decentrata viene promossa dai governi locali a complemento della cooperazione bilaterale e multilaterale. Il suo tratto distintivo, nella sua accezione di “cooperazione tra comunità”, è lo sviluppo di una nuova politica di cooperazione allo sviluppo focalizzata sul coinvolgimento di attori diversi. Enti locali, università, associazioni di categoria, cooperative e altri soggetti della società civile organizzata di un territorio cooperano, in base alle proprie specificità e competenze, con soggetti omologhi in territori “altri” per costruire insieme processi di sviluppo e crescita reciproca.

La cooperazione tra comunità privilegia un approccio territoriale che consente di impostare le azioni di sviluppo sulla base di bisogni, priorità e risorse di un territorio. Privilegia la partecipazione, il dialogo e il rafforzamento della capacità degli attori locali per promuovere nei territori “altri” azioni di sviluppo che favoriscano soluzioni endogene e sostenibili. Mira a costruire nel proprio territorio una cultura della solidarietà e dell’attenzione ai valori dell’altro favorendo la conoscenza reciproca e la creazione di legami tra soggetti omologhi di territori diversi.
TRENTINO CON
Ricerca valutativa sulle esperienze trentine di cooperazione decentrata (tra comunità)

La ricerca valutativa ha cercato di mettere in luce i tratti più significativi di quattro esperienze di cooperazione tra comunità, indagandone caratteristiche in comune e differenze, ricostruendo le radici storiche degli interventi e valutandone le caratteristiche di innovazione. La cooperazione decentrata è una forma di cooperazione che prevede un forte coinvolgimento degli enti locali del territorio d'origine e la creazione di progetti in partenariato con realtà omologhe dei paesi dove si opera. In Trentino si è deciso di definire la cooperazione decentrata come “cooperazione tra comunità”, per sottolineare la centralità delle relazioni poste in essere. Il ruolo degli enti locali si accompagna all’ampia partecipazione della società civile, che mette a frutto le proprie competenze e professionalità, maturate in ambiti spesso non convenzionalmente legati al mondo della cooperazione. La ricerca ha evidenziato ricadute positive su tutti i territori, su quello trentino come su quelli dove si è operato: sono nate relazioni tra speaker radiofonici, studenti e docenti universitari, agronomi, operatori di strutture per anziani, utenti di centri di salute mentale, guide alpine e molti altri soggetti. La PAT ha iniziato ad impegnarsi nella cooperazione tra comunità alla fine degli anni ’90, ed ha destinato ad essa poco più del 10% dell’ammontare complessivo delle risorse destinate a sostenere progetti di cooperazione internazionale. La ricerca portata avanti dal Centro rappresenta un prezioso lavoro di ricostruzione storica non solo di quattro tra le più significative esperienze di cooperazione internazionale promosse dal Trentino negli ultimi 20 anni ma anche di una vera e propria politica pubblica in cui il Trentino ha dimostrato di rappresentare un’eccellenza nel panorama nazionale e internazionale: la politica trentina di cooperazione decentrata. Aver ricostruito la storia di queste esperienze e le loro peculiarità offre al Trentino uno strumento per dare una storia condivisa a questa politica e per farla conoscere al di fuori dei confini provinciali.

Scarica la ricerca in italiano, inglese e portoghese
La solidarietà internazionale trentina: organizzazioni e pratiche innovative
Il panorama della solidarietà internazionale trentina è caratterizzato da una molteplicità di soggetti, oltre 270 associazioni, gruppi religiosi e fondazioni che realizzano progetti di cooperazione in diversi paesi in Africa, Asia, America Latina e Europa orientale, e che promuovono iniziative di sensibilizzazione e educazione allo sviluppo in Trentino.
Questi attori rappresentano una ricchezza per il territorio trentino e in molti casi sviluppano strategie e approcci innovativi nelle loro pratiche di solidarietà internazionale. In considerazione dei cambiamenti che si sono avuti e che si avranno sia a livello locale che globale per effetto della crisi economica, delle migrazioni e dell’affermarsi di nuovi attori e approcci nel campo della cooperazione allo sviluppo, è importante costruire un quadro completo di soggetti e tendenze della solidarietà internazionale trentina e monitorarlo periodicamente.
Allo stesso tempo, le esperienze progettuali maturate offrono l’opportunità di riflettere e apprendere dalle pratiche facilitando riflessione, documentazione e condivisione.
All’interno di questo filone di ricerca rientrano i seguenti progetti di ricerca:

Cooperativismo nelle iniziative di solidarietà internazionale
Il sistema cooperativo promuove la partecipazione ed ha il potenziale di contribuire allo sviluppo socio-economico, allo sradicamento della povertà, alla creazione di occupazione e alla promozione di integrazione sociale. ll radicamento del movimento cooperativo sul territorio trentino e la presenza di cooperative in quasi tutti i settori economici fanno del Trentino un vero e proprio “distretto cooperativo”: questa caratteristica rende il Trentino un interlocutore privilegiato dei movimenti cooperativi in diverse parti del mondo. E’ importante quindi avviare processi di riflessione e ricerca sul cooperativismo nelle iniziative di solidarietà internazionale per:
  • studiare come le cooperative interagiscono con le strutture sociali esistenti e che contributo danno allo sviluppo socio-economico ed alle dinamiche di inclusione di un territorio;
  • fornire indicazioni su quali siano gli aspetti di analisi che devono essere considerati nella definizione di interventi di supporto o creazione di imprese cooperative.