Genere e cooperazione internazionale

Lingua:
Italiano
Sottotitolo:
Teorie, politiche, strumenti per operare in aree di conflitto e post-conflitto
Area:
LEGGERE testi e contesti
Tipologia
Corso c/o Centro per la Cooperazione Internazionale, Vicolo San Marco 1, 38122 Trento -- Contatti: Elisa Rapetti, CCI - elisa.rapetti@tcic.eu - Tel. 0461 093022 Francesca Caprini, YAKU - francesca.yaku@gmail.com
Descrizione Costo
Il corso prevede una quota di iscrizione individuale di Euro 15, che andranno a sostenere le attività di interscambio del progetto Donne per una pace Bene Comune. I/Le partecipanti ammessi riceveranno indicazioni per il versamento della quota all’Associazione Yaku prima dell’inizio del corso.
Modalità d'iscrizione
Il modulo di adesione è disponibile online all’indirizzo https://goo.gl/6M9zDi.
Il corso sarà attivato con un minimo di 10 e un massimo di 30 partecipanti. Le iscrizioni verranno chiuse al raggiungimento dei posti disponibili e comunque non oltre il 24 gennaio 2018.
Obiettivi
- Fornire strumenti teorici e di analisi per l’applicazione di un approccio di genere nelle principali aree della cooperazione internazionale (tutela dei diritti umani, sviluppo, pace)
- Approfondire le conoscenze sul ruolo delle donne in contesti di conflitto e nei processi di pace e sulle politiche che ne sostengono la partecipazione
- Fornire strumenti pratici per la promozione del dialogo e attività di advocacy sui temi della pace e della sicurezza
Metodologia
Le giornate di formazione si articolano in lezioni frontali, esercitazioni e presentazione di casi studio.
Descrizione evento
L’attenzione specifica all’uguaglianza tra uomini e donne e l’applicazione di un approccio di genere sono oggi elementi fondamentali delle politiche di cooperazione internazionale a livello nazionale, europeo, globale. Partendo da una visione complessiva dell’approccio di genere nel settore della cooperazione, il corso si focalizzerà sulle politiche e gli interventi internazionali in contesti di conflitto, proponendone una analisi integrata dalla dimensione di genere.
L’approfondimento sulla risoluzione “Donne Pace Sicurezza” 1325 dell’ONU e sul suo percorso di elaborazione e attuazione, permetterà la condivisione di buone pratiche di advocacy per il dialogo con il decisore politico sia nelle aree di conflitto che in tutti i paesi interessati alla promozione dell’agenda internazionale su donne pace e sicurezza.
Data Scadenza Iscrizioni
Responsabile Corso
Dell'Amore Giovanna